Homepage


 Acqua
 Acustica
 Aria
 Elettromagnetismo
 Energia
 Rifiuti
 Sistemi di gestione ambientale
 VIA e IPPC
 Altri temi ambientali
 Tutte le pubblicazioni
 Link
Osservatorio Rifiuti
INFEA
Provincia di Rimini - Ambiente gestione ambientale
Torna all'homepage
gestione ambientale
Contattateci
gestione ambientale
elettromagnetismo
Rilascio patentini Rilascio patentini Catasto impianti termici Catasto impianti termici Procedimenti in Autorizzazione Unica Procedimenti in Autorizzazione Unica Ambiente Provincia di Rimini  La Provincia per il Risparmio Energetico Ambiente Provincia di Rimini elettromagnetismo
Rilascio patentini di abilitazione di 1° e 2° grado
Il personale addetto alla conduzione degli impianti termici civili con potenza termica nominale superiore a 0,232 MW, deve essere munito di un patentino di abilitazione rilasciato dall’Amministrazione provinciale competente per territorio.

Sono previsti due gradi di abilitazione:
• il PATENTINO DI 1° GRADO abilita alla conduzione degli impianti termici civili, con potenza termica nominale superiore a 0,232 MW, per il cui mantenimento in funzione è richiesto il possesso del certificato di abilitazione alla condotta dei generatori di vapore, a norma del Regio Decreto 12/05/1927 n. 824;
il PATENTINO DI 2° GRADO abilita alla conduzione degli altri impianti.

Il patentino di primo grado abilita anche alla conduzione degli impianti per cui è richiesto il patentino di secondo grado.

- Per ottenere il rilascio del PATENTINO DI 1° GRADO è necessario essere in possesso del Certificato di abilitazione alla condotta dei generatori di vapore, rilasciato dalla Direzione Provinciale del Lavoro ed in corso di validità.
- Per ottenere il rilascio del PATENTINO DI 2° GRADO è necessario essere in possesso di Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento rilasciato al termine di un corso di formazione per Conduttore Impianti Termici, regolarmente autorizzato in conformità a quanto disposto dalla Regione Emilia-Romagna con Delibera di G.R. n. 437/2012 “Abilitazione alla conduzione di impianti termici civili, ai sensi dell’art.287 del DLgs n.152/2006 e ss.mm. Recepimento dell’accordo in conferenza delle regioni e delle province autonome del 25 maggio 2011 per la formazione. Disposizioni regionali attuative”.

Si precisa che:
- il patentino può essere rilasciato a persone aventi età non inferiore a 18 anni compiuti;
- il patentino può essere in qualsiasi momento revocato in caso di irregolare conduzione dell’impianto, ai sensi dell’art. 287, comma 5 del D.Lgs. n.152/2006;
- chi effettua la conduzione di un impianto termico civile di potenza termica nominale superiore a 0,232 MW senza essere munito del patentino è punito con una sanzione amministrativa pecuniaria, ai sensi dell’art. 288, comma 7 del D.Lgs. n.152/2006;
- il patentino di 1° grado di abilitazione alla conduzione degli impianti termici non è soggetto a rinnovo, ma la sua validità decade in concomitanza con lo scadere del certificato di abilitazione per la conduzione dei generatori di vapore che, come prescritto dall’art. 3 del D.M. 1 marzo 1974 “ha validità di cinque anni dalla data del suo rilascio e scade comunque al compimento del 65° anno di età”; qualora tale certificato fosse scaduto, il titolare del patentino potrebbe condurre esclusivamente impianti termici di 2° categoria;
- il patentino di 2° grado di abilitazione alla conduzione degli impianti termici non necessita di essere rinnovato; la sua validità cessa contemporaneamente alla cessazione dell'attività e cancellazione dalla Camera di Commercio.

PROCEDURA PER IL RILASCIO DEL PATENTINO DI 1° E 2° GRADO

Per ottenere il rilascio del patentino di abilitazione per la conduzione di impianti termici, l’interessato dovrà fare DOMANDA alla Provincia di Rimini – Servizio Sistema Educativo, Formativo e Politiche del Lavoro, utilizzando l’apposita modulistica scaricabile più sotto. Detta domanda in bollo (marca da € 14,62), potrà essere inoltrata con le seguenti modalità:

• consegna a mano c/o l’Ufficio Protocollo dell’Ente – sede di Via Dario Campana n. 64, Rimini (piano terra);
• invio postale, indirizzato al Dirigente del Servizio “Sistema Educativo, Formativo e Politiche del Lavoro” della Provincia di Rimini – via Dario Campana n. 64 – 47922 Rimini;
• invio tramite posta elettronica certificata all’indirizzo pec@pec.provincia.rimini.it; in questo caso il richiedente dovrà:
- dichiarare di aver assolto l’imposta di bollo in modo virtuale, ai sensi dell’art. 15 del D.P.R. 642/1972;
- in alternativa, dichiarare di aver apposto la marca da bollo (indicandone il numero di serie) sull’originale dei documenti, conservati c/o la propria residenza/sede/ufficio.

In allegato alla domanda dovranno essere presentati:
- n. 2 foto formato tessera del richiedente;
- una ulteriore marca da bollo da € 14,62 €, che verrà apposta sul patentino;
(in caso di invio tramite pec, il richiedente sarà tenuto a presentare quanto sopra al momento del ritiro del patentino)
- copia f/r di un documento d’identità del richiedente, in corso di validità;
- solo in caso di richiesta del patentino di abilitazione di 1° grado, copia del certificato di abilitazione alla condotta dei generatori di vapore, in regola con i rinnovi (l’originale dello stesso dovrà essere esibito al momento del ritiro del patentino).

Informazioni generali

Il ritiro del patentino dovrà essere effettuato di persona (*) c/o l’ufficio preposto, sito in via D. Campana n. 64, Rimini - terzo piano, stanza n. 83 - dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00, previo preavviso telefonico.
Referente per eventuali informazioni e per il ritiro del patentino:

Cinzia Vandi – tel. 0541 716267 – mail c.vandi@provincia.rimini.it
Massimo Semprini – tel . 0541 716352 – m.semprini@provincia .rimini.it.

Il termine per la conclusione del procedimento è fissato in 30 giorni dalla data di ricevimento della domanda (fa fede la data in cui la stessa è assunta al protocollo dell’Ente).

I termini possono essere sospesi, per una sola volta, per l’acquisizione di informazioni o certificazioni relative a fatti, stati o qualità non attestati in documenti già in possesso dell’amministrazione stessa o non direttamente acquisibili presso altre pubbliche amministrazioni.

Ove non sia rispettato il termine per concludere il procedimento, può essere proposto ricorso avverso il silenzio della Provincia, anche senza necessità di diffida all’amministrazione inadempiente, al Tribunale Amministrativo Regionale competente fin tanto che perdura l’inadempimento e comunque non oltre un anno dalla scadenza del termine per provvedere

Responsabile del procedimento è la D.ssa Annamaria Diterlizzi – Dirigente del Servizio Sistema Educativo, Formativo e Politiche del Lavoro della Provincia di Rimini.

Ai sensi della normativa in materia di tutela dei dati personali (D.Lgs. 196/2003) si informa che i dati forniti saranno trattati, anche con strumenti informatici, dalla Provincia di Rimini unicamente per le finalità connesse al presente procedimento.

Normativa di riferimento:

 D.Lgs. n. 152 del 03/04/2006 come modificato dal D,Lgs, 128/2010
 D.Lgs. n. 112 del 31/03/1998
 L.R. n.3 del 21/04/1999
 Delibera di Giunta Regionale n. 437/2012

(*) qualora il titolare fosse impossibilitato, il patentino potrà essere ritirato da un incaricato munito di apposita delega scritta e corredata da un documento di identità del titolare delegante; a sua volta, l’incaricato dovrà esibire un documento di riconoscimento.
Fac-simile delega al ritiro

Scarica i modelli:
Scarica il documento Modello_Delega.doc  (37,5 KB)

Scarica il documento Modello_Istanza_rilascio_patentino 1 grado.doc  (40,5 KB)

Scarica il documento Modello_Istanza_rilascio_patentino 2 grado.doc  (39 KB)