Homepage


 Acqua
 Acustica
 Aria
 Elettromagnetismo
 Energia
 Rifiuti
 Sistemi di gestione ambientale
 VIA e IPPC
 Altri temi ambientali
 Tutte le pubblicazioni
 Link
Osservatorio Rifiuti
INFEA
Provincia di Rimini - Ambiente gestione ambientale
Torna all'homepage
gestione ambientale
Contattateci
gestione ambientale
elettromagnetismo
Moduli Moduli Piano Gestione Qualità Aria Piano Gestione Qualità Aria Migliorare Qualità dell'aria Migliorare Qualità dell'aria Pubblicazioni Pubblicazioni Studi Studi <br><br> Metti in moto aria pulita 

Metti in moto aria pulita
Bollino Blu Bollino Blu Ambiente Provincia di Rimini elettromagnetismo
1.PROCEDIMENTO AUTORIZZAZIONI EMISSIONI IN ATMOSFERA
Il titolare della Ditta presenta domanda di autorizzazione ordinaria alle emissioni in atmosfera ai sensi dell’art. 269 (comma 2 o comma 8) del D.Lgs. 152/06 prima della costruzione, modifica o trasferimento dell’impianto come da modelli di seguito reperibili. La domanda, in bollo, deve essere presentata in originale alla Provincia e in copia al Sindaco del Comune interessato e all’ARPA.
La Provincia accerta che la pratica sia completa di tutti gli allegati previsti dalla normativa, qualora la domanda risulti incompleta si riserva di chiedere ulteriori integrazioni sospendendo al contempo i termini per la conclusione del procedimento amministrativo.
Successivamente invia:
. comunicazione di avvio di procedimento amministrativo alla Ditta interessata
. richiesta di parere di compatibilità urbanistica al Comune
. richiesta di parere tecnico ambientale all’ARPA.
Nei casi problematici viene convocata la Conferenza dei Servizi, come concordato con la Regione Emilia Romagna e come previsto dall'art.269 del D.Lgs. 152/06.
Una volta pervenuti entrambi i pareri, viene redatto il provvedimento di autorizzazione con validità di 15 anni. L’autorizzazione viene spedita all’interessato tramite raccomandata a.r.. L’atto viene registrato nell’archivio generale del Servizio Ambiente.

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ORDINARIA (art. 269 D.Lgs. 152/06)
DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE:

1. la domanda deve essere redatta conformemente all'allegato "Modulistica Procedura Ordinaria", unitamente alla scheda informativa di cui al successivo punto 2, inoltrata:

all’Amministrazione Provinciale di Rimini (in bollo)
p.c. all’ARPA per la relativo parere
p.c. al Sindaco del Comune interessato in merito ai relativi aspetti di compatibilità urbanistica

Si ricorda che la domanda va presentata:

· ai sensi dell’art. 269 comma 2 del D.Lgs 152/06 nel caso di “costruzione di nuovo impianto”;
· ai sensi dell’art. 269 comma 8 del D.Lgs 152/06 per la “modifica” di impianto esistente;
· ai sensi dell’art. 269 comma 2 del D.Lgs 152/06 per il “trasferimento” dell'impianto presso altra sede.


2. Schede informative generali inquinamento atmosferico ai sensi del D.Lgs. 152/06 (in allegato);

Si sottolinea l’importanza di una corretta compilazione della scheda informativa, soprattutto per quanto riguarda il “Quadro riassuntivo delle emissioni”.
Si sottolinea inoltre l’importanza di una descrizione dettagliata degli impianti di abbattimento al fine di poter valutare correttamente la bontà degli stessi.
Si ritiene opportuno inoltre allegare:
1) schede dei fornitori degli impianti
2) identificazione della proprietà dell'area sulla quale si realizza l'intervento, con indicazione del titolo di disponibilità e gli estremi dell'ultimo titolo edilizio rilasciato dal Comune relativo ai manufatti esistenti
3) documentazione come da modulistica comunale qualora sia necessaria nuova edificazione o sia da richiedere titolo in sanatoria per opere ammissibili ma non ancora legittimate.

La Provincia, per il rilascio dell’autorizzazione, accerta che siano previste tutte le misure appropriate di prevenzione dell’inquinamento atmosferico. A tal fine si avvale dei criteri generali individuati dal Direttore Generale all’Ambiente della Regione Emilia-Romagna con proprio atto n. 4606 del 4.06.1999 come elaborati dal CRIAER e dallo stato dell’arte delle migliori tecnologie disponibili intese come sistema tecnologico adeguatamente verificato e sperimentato che consente il contenimento e/o la riduzione delle emissioni a livelli accettabili per la protezione della salute e dell’ambiente, semprechè l’applicazione di tali misure non comporti costi eccessivi.

Delibera G.R. n.1497/2011 – Autorizzazione alle emissioni in atmosfera – Approvazione della modulistica per la presentazione delle domande di autorizzazione ai sensi dell’art. 269 del D.LGS. n. 152/2006 “NORME IN MATERIA AMBIENTALE” e s.m.i.
Scarica il documento DELIBERA GIUNTA R E R 1497-2011 .pdf  (627,45 KB)

Scarica il documento Det RER n 4606 del 04 06.pdf  (2,43 MB)


AUTORIZZAZIONE DI CARATTERE GENERALE PER LE ATTIVITÀ IN DEROGA AI SENSI DELL'ART. 272 COMMA 1, 2, 3 DEL D.Lgs.152/06.
Scarica il documento Delibera di G.R.n. 1769 del 22.11.10.pdf  (911,02 KB)


ELENCO ALLEGATI ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE N. 1769 del 22.11.2010:

ALLEGATO 1A: elenco relativo alle attività in deroga ai sensi dell’art. 272 comma 1 del D.Lgs. 152/2006;
ALLEGATO 1B: elenco relativo alle attività in deroga ai sensi dell’art. 272 comma 2 del D.Lgs. 152/2006;
ALLEGATO 2A: MODULO domanda di adesione all’autorizzazione di carattere generale;
ALLEGATO 2B: MODULO Comunicazione di attività in deroga di cui all’art. 272 comma 1, inserita in uno stabilimento contenente impianti e attività autorizzate ai sensi dell’art. 272 comma 3 e/o autorizzato in regime ordinario ai sensi dell’art. 269 del D.Lgs. 152/2006 o del D.P.R. 203/88;
ALLEGATO 2C: MODULO Comunicazione di modifica non sostanziale per attività in deroga, di cui all’art. 272 comma 2, inserite in uno stabilimento autorizzato in regime ordinario ai sensi del D.Lgs. 152/2006 o del D.P.R. 203/88;
ALLEGATI 2D: ALLEGATO 2D-1 –Domanda di adesione all’autorizzazione di carattere generale per impianti a ciclo chiuso di pulizia a secco di tessuti e di pellami, escluse le pellicce, e pulitintolavanderie a ciclo chiuso (art. 275 comma 20 D.Lgs. 152/2006) e ALLEGATO 2D-2 Comunicazione annuale di attività per impianti a ciclo chiuso di pulizia a secco di tessuti e di pellami, escluse le pellicce, e pulitintolavanderie a ciclo chiuso (parte I, paragrafo 3, punto 3.1, dell’Allegato III alla parte quinta del D.Lgs. 152/06);
ALLEGATO 2E: Modulo domanda impianti termici civili con potenzialità inferiore 10MWt;
ALLEGATO 3A: Prescrizioni generali per le attività in deroga di cui all’art. 272, commi 1 e 2, del D.Lgs. 152/2006;
ALLEGATO 3B: Metodi di campionamento e analisi delle emissioni in atmosfera;
ALLEGATO 3C: Registro degli indicatori di attività del ciclo tecnologico;
ALLEGATO 3D: Registro annuale di attività per gli impianti a ciclo chiuso di pulizia a secco di tessuti e di pellami, escluse le pellicce, e pulitintolavanderie a ciclo chiuso;
ALLEGATA4: Prescrizioni specifiche per tipo di attività
Scarica il documento ALLEGATI - DELIBERAZIONE G.R. N. 1769 DEL 22.11.10.doc  (1,25 MB)


Per gli impianti e le attività elencate nella parte I dell'allegato IV alla parte V del D.Lgs.152/06 (impianti con emissioni scarsamente rilevanti) non è più prevista la comunicazione alla Provincia.